Il Castello di Mango: dolce storia al sapore di Moscato

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Castello di Mango
Unknown authorUnknown author, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons
Contenuti

Ecco un altro castello che non può mancare nel tour delle Langhe di un wine lover. Si tratta di un antico edificio che ospita una delle enoteche Langhe più importanti ed è circondato da filari di Moscato Bianco.

Castello Mango: storia e territorio

In una zona vocata alla produzione di grandi vini, il Castello di Mango offre un’esperienza nella storia e nella cultura di questo territorio.

Origini

L’origine di questo Castello ha a che fare con l’orgoglio, la sfida, la vendetta. Venne edificato, infatti, dopo che, nel 1275, l’esercito di Asti, per vendetta nei confronti delle truppe Albesi, rase al suolo i castelli di Vaglio, Vene e il villaggio di Lanlonzo.
Oggi, l’edificio si presenta come un maniero che sorge su fondamenta dalle caratteristiche tipiche di una fortezza del XIII secolo.
Negli anni, il Castello è stato di proprietà dei Savoia e, poi, residenza dei Marchesi di Busca che ne fecero un esemplare in fatto di arredamento e di cura del giardino, abbellito con rare piante ornamentali.

Castello di Mango
Unknown authorUnknown author, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Mango Paese: storie di resistenza e di vini

Il Paese di Mango ha origini antichissime: tracce della sua esistenza sono rinvenibili già in epoca romana.
Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, il Castello di Mango divenne presidio partigiano, cosa che lo lega inscindibilmente alle gesta partigiane, anche nelle evocazioni Fenogliane.
Mango è, ormai, riconosciuto come feudo del Moscato Bianco, perchè, in queste zone, questo vitigno alloctono diventa quasi autoctono, viste le caratteristiche uniche che riesce ad assumere in questo territorio.
Anche il Dolcetto trova una propria vocazione in queste zone.

L’Enoteca Regionale Colline del Moscato

Ciò che rende questo Castello degno di essere considerato uno dei castelli DOC delle Langhe è il fatto di ospitare l’Enoteca Regionale Colline del Moscato, un vero tempio per scoprire e degustare i migliori vini frutto di questo bellissimo territorio.

Contattaci

leggi anche