Vini del Molise e vitigni tipici

vini e vitigni molise
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Il Molise è una piccola regione in grado di dare ottimi vini, se non in termini di quantità, di sicuro in fatto di qualità!
Contenuti

In un territorio così contenuto, come quello di questa regione, non si può certo parlare di quantità ma di sicuro, la parola qualità è quella che risuona nella mente di chi ha fatto in viaggio di enoturismo in Molise.

I vitigni del Molise alla base dei vini tipici

I vitigni a bacca nera spopolano in Molise, tra il grande protagonista del Montepulciano e la popolarità del Sangiovese e dell’Aglianico. In fatto di uve bianche, il Trebbiano Toscano è il maggior rappresentante, seguito da vitigni diffusi in tutto il sud Italia, come il Bombino Bianco , la Falanghina e il Greco. Non mancano al vigneto molisano vitigni internazionali di ogni tipo, mentre, parlando di vitigni autoctoni, il numero si riduce a uno ma così tipico da valere per mille.

Tintilia: vitigno autoctono del Molise

In Molise, è tutto in piccolo, quando si parla di vino e, così, anche la lista dei vitigni autoctoni, che in altre regioni e quasi infinita, qui si riduce ad un’unità.
Stiamo parlando della Tinitilia, un vitigno che sta riscuotendo sempre maggiore successo da quando è stato definitivamente distinto geneticamente dal Bovale Sardo a cui era associato fino a qualche tempo fa.
Un’ uva tintoria, perchè ricca di antociani, la Tintilia veniva usata in passato solo per arricchire il colore dei vini a base di altri vitigni ma oggi è in grado di dare anche in purezza dei prodotti ben strutturati, con un buon corredo di tannini e atti all’invecchiamento.


Leggi anche

strade del vino sicilia

Strade del vino Sicilia

vitigni autoctoni sicilia

Vitigni siciliani autoctoni: un viaggio nella viticoltura della Sicilia

I vini siciliani più tipici

Comuni irpini: vere culle per l’enoturismo

Palazzone

Gambrinus

Gabrinus

Contattaci